Curiosità|

Oggi è una giornata molto importante che viene celebrata non solo in Italia, ma in tutto il mondo in quanto si tratta di una vera e propria festa internazionale, la Giornata Internazionale della Donna, celebrata l’8 marzo.

L’origine della Festa della Donna

L’origine di questo giorno  non è nota a tutti: è molto conosciuta la leggenda riguardo il presunto incendio verificatosi in una fabbrica tessile a New York proprio l’8 marzo del 1908, ma in realtà non si hanno documentazioni relativamente a questo evento, almeno non in questa data; sembra infatti che ci sia stato un incendio simile il 25 marzo del 1911, in cui morirono più di 140 persone tra cui molte donne. Questo evento divenne un simbolo della lotta in favore dei diritti delle operaie, ma non fu tra le motivazioni per cui fu deciso di istituire la Festa della Donna. Interessante è il fatto che una volta ogni stato aveva una data differente per celebrare la donna: nel 1921, in occasione della Seconda Conferenza delle Donne Comuniste a Mosca, si scelse come data ufficiale l’8 marzo, per ricordare la prima manifestazione delle donne operaie contro lo zarismo, tenutasi a Pietroburgo l’8 marzo del 1917.

La mimosa

Una curiosità interessante riguarda la correlazione tra la donna e la mimosa, che fa sì che in questo giorno le donne ricevano un mazzo di mimosa in regalo dai loro cari. La mimosa è il simbolo della donna soltanto in Italia, perché? E perché proprio la mimosa? Scopriamolo insieme! Questa scelta si deve principalmente a Teresa Mattei (1921-2013), una parlamentare che sin da giovanissima dedicò tutta la sua attenzione alla lotta per l’emancipazione femminile e per la tutela dei bambini. Inizialmente si pensava di associare la violetta alla donna, ma si trattava di un fiore molto costoso; Mattei, insieme a Rita Montagna e Teresa Noce, decise di optare per la mimosa. Successivamente spiegò questa sua scelta con la seguente affermazione: «La mimosa era il fiore che i partigiani regalavano alle staffette. Mi ricordava la lotta sulle montagne e poteva essere raccolto a mazzi e gratuitamente».

Teresa Mattei credit:circololaprimapietra.eu

Sfortunatamente, ancora oggi, molte donne si trovano vittime di ingiustizie più o meno gravi in tutto il mondo. È importante quindi celebrare questa festa per ricordare quanto è importante la donna e per lottare contro la discriminazione di genere.

Buona Festa della Donna a tutte!

— Articolo di Margherita Paolinelli

SITOGRAFIA

https://www.ilpost.it/2021/03/08/perche-si-celebra-oggi-la-giornata-internazionale-della-donna/ (ultimo accesso 04/03/2022)

https://www.corriere.it/tecnologia/domande-google/notizie/giornata-internazionale-donna-perche-si-celebra-l-8-marzo-ricorrenza-storia-leggenda-dac32fe0-7e6d-11eb-a1f6-6ee7bf0dab9f.shtml (ultimo accesso 04/03/2022)

Comments are closed.

Close Search Window