Barga, Curiosità|

Per molte persone gennaio sembra un mese di poca importanza visto il mese precedente pieno di feste e tradizioni, ma non è così, questo periodo soprattutto per Barga ha un avvenimento molto significativo: il doppio tramonto sul prato dell’Arringo, ed è possibile vederlo dalla terrazza del Duomo di Barga il 30 e il 31 gennaio. Questo è un evento davvero unico perché il sole tramonta prima dietro il Monte Forato e successivamente appare una seconda ed ultima volta attraverso l’arco ciclopico naturale, caratteristica di questo monte delle Alpi Apuane.

Un’altra casualità è che gli ultimi giorni di gennaio vengono definiti “Giorni della Merla”, proprio perché sono i più freddi dell’anno. Un’antica leggenda narra che una merla per ripararsi dal freddo insieme ai suoi pulcini, in origine bianchi, si rifugiarono all’interno di un comignolo dal quale emersero il 1° febbraio, ma i pulcini uscirono di un colore diverso, erano tutti neri a causa della fuliggine. Proprio per questo da quel giorno tutti i merli furono neri. 

In più a gennaio possiamo trovare la casina della Befana aperta, situata in Pegnana, una piccola località che si trova vicino Barga, dove chiunque potrà vedere la Befana e assaporare i suoi sfiziosi dolcetti! 
Per ulteriori informazioni potrete trovare tutto nell’articolo: https://www.visitbarga.com/eventi/quando-arriva-la-befana/

Ogni mese ha qualche curiosità interessante… Rimanete connessi per ulteriori novità!

SITOGRAFIA:

Barga curiosa: 10 cose che forse non sapevi

Torna il doppio Tramonto

Giorni della Merla, la tradizione popolare: quest’anno niente freddo (origine della foto)

Cuore d’Italia: Proverbio del mese di Gennaio (origine della foto)

Torna il Doppio Tramonto (origine della foto)

Giorni della Merla

— Articolo di Francesca Catoi

Comments are closed.

Close Search Window